Fai da te

Narcisi: quando interrare i bulbi

Scritto da Stefano

I bulbi di narcisi possono essere messi a dimora in autunno tra settembre e dicembre.

Visto che ho recuperato mezzo secchiello di bulbi di narcisi dopo aver vangato un pezzotto di giardino da dedicare agli esperimenti di giardinaggio di mia figlia ed il suo cuginetto, per non perderli sono andato a vedere come e quando interrarli. Quell’angolo di narcisi, negli ultimi anni faceva molte foglie e pochi fiori, probabilmente per un terreno ormai consumato e la troppa densità di bulbi.

I bulbi di narciso possono essere interrati tra settembre e dicembre per farli fiorire la primavera successiva. I narcisi sono chiamati anche “primavere” perché sono i primi fiori a comparire e sono anche un ottimo regalo di primavera per la mamma!

Guardando un po’ di libri, il bulbo di narciso ama un terreno leggero ma soprattutto ben drenato. Va interrato ad una pronfondità pari all’altezza della pianta, magari un po’ meno in caso di terreni pesanti.

Proprio perché il terreno che ho non è proprio leggerissimo, cercherò di incorporare del terriccio e della corteccia per “ammorbidirlo” e magari un po’ di stallatico per dargli un po’ di energia.

I narcisi, leggo, possono essere naturalizzati che, se ho ben capito, significa lasciarli in loco perennemente e non temono né gelo né caldo, quindi sono facilissimi da coltivare (oltre che belli). Non è neppure necessario innaffiarli in quanto il loro periodo vegetativo va da febbraio a fine maggio e quindi in un periodo sufficientemente umido.

Se si ha cura di recuperare i bulbi a fine stagione, quelli più piccoli generati dai più grandi possono essere “staccati” e posti a loro volta a dimora in modo che abbiano spazio per svilupparsi senza entrare in competizione con i propri genitori.

La distanza dei bulbi va da 5 a 10 centimetri a seconda delle specie. Non vi farò mancare le foto del risultato!


About the author

Stefano

Leave a Comment