Benessere

Il caffè mi sta rovinando

Scritto da Stefano

Stanotte ho passato la notte in bianco. Non nel senso che ho dormito poco, nel senso che non ho dormito affatto.

Qualche pensiero ma soprattutto un caffè di troppo: quello del mattino perché non si ha voglia di iniziare il lavoro, quello dopo pranzo per sfizio, quello delle cinque perché si è sbagliato il bottone del distributore.

Non dormire per 7 ore dà il tempo di formulare nuove idee, nuove domande e nuove risposte. E la domanda più importante che ha preso forma durante la silenziosa notte è questo:

Il caffè distorce la percezione del bisogno di sonno che hanno il mio corpo e la mia mente?

E’ una domanda seria. Il nostro corpo è progettato per riposarsi un certo numero di ore ogni giorno, con il sonno. Se il caffè altera il bisogno di dormire, probabilmente spinge il corpo ad una privazione cronica di sonno, subdola, perché viene mascherata dagli effetti della caffeina.

Così usiamo la caffeina al mattino per “darci la carica”, mentre la stanchezza non è che un segnale di riposo insufficiente. Di fatto ci dorghiamo per alterare i normali comportamenti del nostro “essere umani”.

Da oggi, quindi, non berrò più caffè in modo abitudinario e farò i conti con il mio vero bisogno di sonno.


About the author

Stefano

Leave a Comment