Il debito dei figli con i genitori

Qualche volta se sente dire da un genitore “tu non sai quante cose ho fatto per te” per cercare di ottenere qualcosa da un figlio restio ad ascoltare.

Lo sappiamo che non serve a nulla, talvolta solo a peggiorare la situazione, ma spesso è solo un intercalare per sfogare la propria frustrazione nel non riuscire a trasmettere il nostro aiuto.

Ci sono però genitori che nel tempo conteggiano veramente le cose fatte per i figli, accumulando un credito nei loro confronti aspettandosi venga prima o poi saldato.

E questo è un atteggiamento molto pericoloso, perché non ci sarà mai alcun debito che verrà saldato, e quell’idea darà solo origine ad inutili contrasti.

Viceversa, i sacrifici che un genitore fa dovrebbe essere in grado di vederli ripagati giorno dopo giorno proprio mentre un figlio cresce, impara, migliora.

Se porti un figlio a pianoforte ed impara a suonare, sei già in pari. Se lo porti a fare sport e si diverte e cresce con i compagni di gioco, sei già in pari. Ed questo “pagamento” non sarà mai in favori contraccambiati.

I figli non si sono messi al mondo da soli.

Tutto questo non significa essere succubi dei propri figli o viziarli. Il genitore ha un suo ruolo, una sua autorità e delle pretese che devono essere rispettate passando anche per dei litigi. E ci si augura che nel momento del bisogno sia il figlio in gradi di sacrificarsi per i propri genitori.

L’importante è non cadere nell’errore di tenere la contabilità dei sacrifici per averli ripagati con gli interessi magari anni dopo.

 

 

 

Ecco altri articoli:

In una famiglia un genitore di solito paga in prima persona i problemi causati dai figli. Lo fa per senso...
I genitori non sanno che cosa è il voto che viene dato a scuola nelle verifiche e nelle pagelle. Qualche...
Spunti di riflessione a caldo sulla maternità surrogata. Oggi su Facebook (tanto per cambiare), leggo...
Troppo cibo nel piatto. Questo è uno dei tanti errori che i genitori ed i parenti dei bambini fanno...
La protesta del 9 dicembre 2013 ha buone probabilità di fallire. Non tanto per i contenuti (anche se...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti