Benessere

Esercizi per una pancia piatta

Scritto da Stefano

Come posso avere una pancia più piatta? Servono esercizi o una dieta speciale?

Avere la pancia gonfia non è solo una questione estetica, può essere sintomo di una dieta sbagliata o di un eccesso di grasso in tutto il corpo.

esercizi-pancia-piatta

Quando la pancia è gonfia

La pancia potrebbe essere semplicemente gonfia e tesa a causa di troppi gas intestinali.

La vita sedentaria, una dieta ricca di carboidrati raffinati e il basso consumo di frutta, verdura e fibre può portare ad un addome gonfio anche se non grasso.

In questo caso è semplicemente necessario cambiare alimentazione: a pranzo consumare una insalata prima del piatto principale, non mangiare sempre pasta e pizza, ma concedersi una bistecca o un po’ di formaggio. Uno yogurt come dessert, è sicuramente meglio della fettina di dolce.

Anche lo stress e il continuo consumo di bevande gassate non aiuta il regolare funzionamento di stomaco ed intestino.

Quando la pancia è grassa

Se lo strato di grasso attorno all’addome è troppo abbondante, la pancia sarà non solo grossa ma anche “cadente”. In questo caso è necessario dimagrire e fare esercizi per rinforzare gli addominali.

Gli esercizi per avere la pancia piatta

Esistono esercizi specifici per rinforzare gli addominali e quindi rendere il ventre più piatto e ne vedremo alcuni. Se però il grasso è diffuso su tutto il corpo, l’attività fisica non dovrà e non potrà essere limitata al solo addome, è necessario mettere in piano una costante abitudine al movimento che rinforzi tutta la muscolatura.

Muscoli che funzionano bene, bruciano calorie, anche quelle in eccesso quando sgarriamo con il cibo.

In questi due video troverete una serie di esercizi facili da fare in salotto per allenare ogni giorno i vostri addominali. Non servono ore di allenamento, anche 10 o 15 minuti al giorno daranno dei risultati oltre a farvi sicuramente sentire più in forma.

Video per allenare gli addominali

Prima parte:

https://www.youtube.com/watch?v=Qe9WqtRJJas

Seconda parte:

La dieta

Prima ancora di andare da un dietologo, analizzate voi stessi la vostra dieta: basta scrivere su un foglio per una settimana quello che mangiate ed è probabile che, da soli, troviate il problema:

  • Consumate biscotti o dolciumi più volte al giorno? Magari durante le ore lavorative? Quanti?
  • Mangiate spesso al bar un panino o un trancio di pizza?
  • Portate al lavoro un frutto al giorno oppure no?
  • Mangiate poco a mezzogiorno e molto alla sera?
  • Quanti alcolici consumate? L’alcool ha le stesse calorie del grasso…

La modifica delle proprie abitudini alimentari non deve essere drastica: basta provare a limitare e cambiare un po’ quello che si mangia ogni giorno, a piccoli passi. Diete più drastiche vanno sempre seguite da un dietologo esperto.


About the author

Stefano

Leave a Comment