Stimolare le attività motorie del bambino e i rapimenti alieni

Oggi leggevo un mini articolo su un social (non ricordo quale…) dove era descritto un tappeto per bambini piccoli, con all’interno delle lucette e dei suoni adatti a farli giocare e quindi stimolare le attività motorie.

palestrina

Ora, non credo esista bimbo al mondo che ha veramente necessità di essere stimolato a muoversi (salvo patologie mediche) perché la natura ci ha fatti proprio per muoverci. Non si capisce quindi cosa siano tutte queste esigenze di stimolare la motricità di un bebè (senza contare che poi, stufi di inseguirlo, finiamo con il dire “era meglio quando lo tenevo in braccio”).

Fa nulla, supponiamo che i nostri studi ci abbiamo portati a definire che un bambino abbia bisogno di questi stimoli. Compriamo quindi tappeti luminosi con i suoni dentro (le chiamiamo addirittura palestrine…) e facciamo in modo che imparino ad andare a quattro zampe 15 giorni prima del tempo naturale.

Ovviamente quando diventeranno bipedi un paio di mesi dopo il tappettone sarà diventato noioso, ma possiamo sempre regalarlo.

Soddisfatti del nostro grande risultato non ci resta che inchiodarli dentro una classe di scuola 4, 5, 6, 7 ore al giorno e, quando avranno imparato abbastanza, inchiodarli dietro una scrivania per il resto della vita…

Siamo proprio strani noi umani, ecco perché gli alieni continuano a rapirci: per quanto ci studino non ne vengono a capo!

E ora non ci resta che…

 

Ecco altri articoli:

Credete di dormire abbastanza? E se foste dei primitivi? Se vi proiettate con la mente a molti anni...
Spunti di riflessione a caldo sulla maternità surrogata. Oggi su Facebook (tanto per cambiare), leggo...
Troppo cibo nel piatto. Questo è uno dei tanti errori che i genitori ed i parenti dei bambini fanno...
I bambini a tavola fanno un sacco di briciole per terra, sporcano la tovaglia e fanno cadere il cibo...
Un giorno dedicato a fare una chiacchierata con i propri vicini. Quante volte sento dire che le persone...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti