Paladini dei tombini (contro le zanzare)

Le zanzare, tigre e non, infestano molte città.

Le città, asfaltate e cementate e senza verde, non dovrebbero essere un luogo ideale per le zanzare (salvo la presenza di tanti mammiferi da parassitare), ma lo sono perché esistono i tombini: perfetti ristagni d’acqua, non fredda, sempre presente dove le uova di zanzara schiudono e le larve mutano.

Tenere bonificati i tombini, punto privilegiato per la riproduzione della zanzara, è il passo fondamentale per diminuire la presenza di questi fastidiosi insetti.

Una delle attività che può fare l’amministrazione comunale e la vera e propria pulizia del tombino ad inizio primavera per eliminare quelle uova di zanzara che sono lì in attesa del caldo (le uova di zanzara tigre, a quanto leggo, superano tranquillamente il nostro inverno).

La seconda attività, che deve essere costante dalla primavera e per tutta l’estate, è quella di usare dei larvicidi da mettere nei tombini in modo che le larve non possano completare il loro sviluppo.

Niente larve, niente zanzare.

Questa attività, solitamente svolta da ditte esterne al comune, è probabilmente costosa e per questo non viene ripetuta quando necessario (dopo un forte acquazzone il tombino ritorna un luogo ideale per le zanzare venendo meno il larvicida dilavato dalla pioggia).

Ecco un esempio delle larve dentro un tombino già i primi di maggio.

I paladini dei tombini

E’ ovvio a tutti che la gente è infastidita dalle zanzare:

  1. personalmente
  2. per i propri bambini
  3. per dover continuamente utilizzare repellenti sulla pelle
  4. per dover usare insetticidi interni ed esterni
  5. per dover usare pomate per alleviare il prurito (che nei bambini che si grattano lacerando la pelle porta ad infezioni)
  6. per dover usare le “macchinette” dentro casa che tengono fuori le zanzare
  7. per dover sempre tener chiuse le zanzariere

Ma ci sarebbe una soluzione: il comune dovrebbe accettare, per ogni via o zona della città, dei volontari che si prendono il semplice onere di mettere una pastiglia di larvicida nei tombini quando necessario.

I volontari sono la spina dorsale di molte attività, basta vedere che grande contributo hanno dato alle olimpiadi, tanto meglio se lo fanno per migliorare le condizioni di vivibilità della propria zona.

A questi volontari basta fornire le pastiglie, che un ente pubblico può comperare a prezzi molto più convenienti del privato. Si deve far loro un po’ di formazione ma soprattutto li si deve coordinare: il larvicida va messo quando il comune ritiene sia il momento migliore.

Questi volontari, quindi, avranno dato al coordinatore il loro indirizzo email o il numero di cellulare in modo da poterli avvisare con un  messaggio.

Ovviamente, visto che vengono formati, i paladini dei tombini potranno anche valutare autonomamente la situazione e, se vedono che è il caso, intervenire in via straordinaria sui tombini infestati.

Non basta: la presenza di questi volontari deve essere segnalata a tutte le persone che ne sono direttamente coinvolte, per tre motivi:

  1. non sospettino di questi personaggi che gettano pastiglie nei tombini
  2. i volontari sentano il peso della responsabilità che si sono assunti
  3. possibilmente aiutino le persone ad intervenire anche nei tombini delle aree private, altrimenti si perde una parte dell’efficienza di questo sistema

I conclusione quando un comune dice di non avere i soldi per intervenire contro le zanzare rispondete che ci potete pensare voi, i paladini dei tombini!

Fa un po’ ridere

Leggevo qualche giorno fa una pagina di un importante comune italiano dove si davano le solite indicazioni proprio in merito alle zanzare ed ai larvicidi. Tra le tante cose corrette, c’era il modo con cui segnalare un punto dove intervenire: per posta o per fax. Poi il comune avrebbe a sua volta avvertito l’ente di competenza.

Posta o fax??? Le larve mutano in pochi giorni. Quando sono nei tombini o si interviene subito o diventeranno tutte zanzare in poco tempo: non funzionerebbero meglio i paladini dei tombini?

Ecco altri articoli:

La Pixar nei suoi famosi cartoni animati ha spesso nascosto delle uova di Pasqua. Ehhh? Certo, le...
I bulbi di narcisi possono essere messi a dimora in autunno tra settembre e dicembre. Visto che ho...
Immaginatevi di avere un litigio con un amico e di scambiarvi delle parole poco piacevoli. Immaginate...
Non è politica, non è "razza", tanto per chiarire. E' vita. Il rosso, il giallo ed il verde...
Quando torni dal mare dopo giorni si spiaggia e piedi scalzi, è molto probabile che tu abbia i talloni...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti