Non toglietemi le tasse o andremo alla rovina!

Questi politici sono incredibili: tutti mi promettono di diminuirmi le tasse. Ma siete pazzi? Non toccatemi le tasse, per carità!

Le tasse sono fondamentali in una società come la nostra e permettono ogni giorno che le persone vengano curate ed educate, che le strade siano percorribili e che le immondizie siano portate via e trattate, che esistano eventi culturali locali e che si possa trascorrere qualche ora nei giardini pubblici.

Eppure non solo i politici promettono di abbassare le tasse, anche i cittadini e le aziende sembrano ben intenzionati ad applaudire queste promesse. Ma siete tutti pazzi?

Le tasse non sono troppo alte

Il problema delle tasse non è nella loro misura. Siamo il popolo con la pressione fiscale più alta. E’ vero? Forse, ma vi ricordate quando si parlava del’incredibile livello di tassazione dei paesi nordici e non ci si scandalizzava? Perché? Perché “pagano sì un mucchio di tasse, ma hanno anche un mucchio di servizi”.

Se loro stavano bene con le tasse alte, perché noi no? Perché non conta quanto alte sono le tasse, conta come vengono usate. Politici, invece di diventare matti a limare l’IMU, perché non mi dite che lo userete come Dio comanda?

Le tasse ritornano sempre agli italiani

Queste tasse alte che dovrebbero essere la premessa per una qualità di vita migliore, non lo sono. Eppure per qualcuno devono esserlo perché lo Stato le tasse le ridà agli italiani. Forse non le ridà a quelli giusti? Ma chi sono quelli giusti e chi sono quelli sbagliati?

Quelli sbagliati sono tutti gli italiani che intascano le tasse raccolte dallo stato, ma non fanno il loro lavoro con onestà. Così il benessere che deriva dalle tasse e che è patrimonio di tutti, finisce nel giardinetto di chi non lo merita.

Abbassare le tasse ci porterà alla rovina

Pensiamoci un po’: se le tasse sono usate così male, tanto che pur essendo molto alte i servizi sono scadenti, cosa succederà se le abbassano? Gli italiani “cattivi” ci saranno sempre e continuerano come prima ad intascare quello che c’è.

Bisogna che tutti iniziono ad aprire gli occhi e le orecchie e chiedano che le tasse siano usate bene. A partire dal proprio comune.

Come osservava un mio collega: perché i comuni non pubblicano il bilancio con tutte le spese fatte sin nel minimo dettaglio? Sai quanti di noi sarebbero in grado, perché ne hanno la competenza, di trovare spese che sono più truffe che investimenti? E magari fatte in buona fede! Succede, sapete, gli italiani cattivi sono sempre pronti a mordere l’osso.

Usa bene le tasse ed io risparmio

Che mi frega se mi ridai 200 euro di IMU? Potresti banalmente rimbordarmi 200 euro di visite mediche, ad esempio: sempre di 200 euro si tratta. Le tasse alte ben usate mi farebbero risparmiare!

Quest’anno ho fatto due ecografie con spesa totale di 100 euro. Le ho fatte in privato perché il male ce l’avevo in quel momento e non potevo aspettare 4 mesi per utilizzare il servizio pubblico, l’ecografia non sarebbe servita più.

Se le tasse fossero state usate bene, magari avrei speso solo 50 euro di ticket e risparmiato 50 euro. Non è necessario abbassarmi le tasse per farmi arrivare a fine mese, basta far funzionare le cose che servono e che devo comperarmi.

Ma questa è roba da comunista!

Ma sono comunista? Lo stato che fa tutto lui? Niente concorrenza e mercato che si autoregola? Meglio niente tasse e tutto privato, ti pare?

Sì, no, forse. Funziona per tutto? Riesci a garantire educazione, servizi sociali, sanità accessibili sempre e comunque? Riesci ad evitare monopoli privati in settori primari per la vita? Se questi sono dello Stato i cittadini lo dovrebbero poter fare, se questi sono dei privati, molto più difficile.

Quindi occhi ed orecchie aperti per chiedere che quello che c’è funzioni prima di stravolgere il mondo. Probabilmente sarebbe sufficiente.

 

Ecco altri articoli:

Per definizione una start-up è una azienda che si basa su un progetto da sviluppare, tipicamente qualcosa...
Caro Silvio, mi è arrivata la tua inquietante missiva nella quale cerchi di comperare il mio...
Pubblico questa "confessione" di una amica, che preferisce restare anonima, dove racconta la sua piccola...
Come dice il mio consulente che ogni anno mi detrae dalle tasse gli scontrini medici: “a chi ha voglia...
Se sei particolarmente bravo in una materia e sai scrivere e tenere un blog, potresti pensare di vendere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti