3 regole per non farsi odiare dai colleghi

Piccolo vademecum per una sana convivenza con i colleghi dell’ufficio.

Tutti andiamo in bagno prima o poi durante la giornata lavorativa e non vi è distinzione tra le persone quando sono ai servizi: urinano o evacuano più o meno allo stesso modo sia che siano dirigenti che stagisti.

Queste tre regole, quindi, si applicano a tutti indistintamente.

1. Tira lo sciacquone due volte

Dopo aver dato, tutti tirano l’acqua almeno una volta, su questo penso non ci si debba soffermare.

Ma talvolta il water non è in grado di convogliare tutti i vostri prodotti nella fognatura. Prima di uscire dal bagno verificate che non sia rimasto qualcosa di vostra proprietà o galleggiante o attaccato alle pareti del water. Non è proibito in questi casi tirare lo sciacquone una seconda volta e magari dare una (ulteriore) spazzolata.

2. La ventola

La vostra puzza piace solo a voi (e neanche sempre). Come diceva qualcuno, il Jazz è come la scoreggia, piace solo a chi lo fa.

Filosofia a parte, lasciare la ventola aspirante accesa non è un atto anti ecologico, è un atto di gentilezza per chi vi seguirà, specie se è un loculo senza finestre come capita nella maggioranza degli uffici.

Se poi riuscite a ricordarvi di andare a spegnerla per salvare qualche chilowatt di corrente, tanto di cappello. In alternativa fate montare un sistema di spegnimento dopo 10-15 minuti: esistono, sapete?

3. La carta igienica finita

Questo è un classico da adulto cresciuto in una casa dove la mamma o la moglie pensa a tutto.

Se finite la carta igienica, togliete il cilindretto di cartone e inserite un rotolo nuovo. Non è difficile, si impara.

Contrariamente, il successivo utente del servizio igienico si troverà a dover cercare un rotolo nuovo con gli attributi pendenti e gocciolanti, sporcando il pavimento e, peggio, rischiando di macchiare inesorabilmente i mocassini scamosciati.

Come diceva un vecchio saggio, le scarpe che indossi sono il tuo riflesso.

Ecco altri articoli:

Se la domanda vi sembra ovvio perché sapete benissimo cosa avete dentro il vostro profilo Facebook,...
La tabellina dell'uno la sanno tutti e spesso la sanno anche i bambini della scuola materna prima di...
Come dice il mio consulente che ogni anno mi detrae dalle tasse gli scontrini medici: “a chi ha voglia...
Si discuteva di una cosa: il lavoro fatto per preparare una giornata di beneficenza è giustificato dall'incasso...
Questi politici sono incredibili: tutti mi promettono di diminuirmi le tasse. Ma siete pazzi? Non toccatemi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti