Carro mascherato di Pollon 4: le colonne del tempio

Risolta la questione della parte posteriore del carro e deciso che il tempio debba essere a sei colonne, bisogna farle queste colonne. Le ipotesi sono state molte, sempre nel rispetto dello spendere zero.

Ipotesi 1

Si utilizzano dei tubi da fognatura del diametro di 30 centimetri alti 3 metri e tagliandoli in modo tale da arrivare all’altezza di 2 metri e 50 partendo dal pianale del carro. Costano, quindi l’unica possibilità era quella di procurarseli da una fabbrica facendosi vedere per poco i tubi scartati (magari perché crepati).

Ipotesi 2

Utilizzando dei tondini da armatura da 6 millimetri (il minimo che si trova), creare una gabbia con dei cerchi di dimensioni diverse per dare anche una sagomatura bombata e poi ricoprirla con rete metallica sottile (di quella ne avevamo). Il tutto andava poi incartato con carta pesta e colorato. Ne sarebbero serviti una quindicina (mi ricordo un conto fatto a mente di circa 40 euro) e un paziente saldatore.

Ipotesi 3

Fare una struttura di tubi di metallo (le colonne devono poi sostenere le travi), creare dei supporti attorno ai tubi e fare le colonne di cartone.

Ipotesi 4

Usare fogli di pasta di legno (non so bene che cosa sono), che si piegano facilmente creando in casa i tubi con tanta colla vinilica. In questo caso i fogli potevano essere trovati al costo.

Alla fine, dopo un bel po’ di giorni di attesa senza trovare il materiale giusto, sono arrivati due tubi di PVC da 30 e un bel po’ di assicelle di legno. I tubi sono stati fatti a fette e con le assicelle create le colonne.

Un po’ di fogli di cartone rigido piegati ad arte hanno completato l’opera… niente male!

Resta da pensare il modo di fare la parte superiore, senza che costi troppo tempo e troppa fatica. Esempi di colonne greche (o di colonne in genere) se ne trovano a bizzeffe.

Tanto per non buttare nulla, ecco un modellino di una possibile struttura per rendere una colonna bombata. Sarebbe stato troppo complicato e lungo (visti i tempi a disposizione), ma se qualcuno volesse prenderne spunto… si tratta di utilizzare un tubo centrale con degli anelli di legno che danno lo spessore della bombatura.

Alcuni tiranti fatti con il filo di ferro, creano la struttura sulla quale si può lavorare con la carta pesta.

Ecco altri articoli:

Fare un carro per persone che non sono professioniste in materia è una bella sfida... speciamente quando...
Ecco un bel riassunto di tutte le puntate del carro mascherato di Pollon! Carro mascherato di...
Come si diceva, c'era intenzione di inserire nella parte posteriore del carro un "enorme" monte Olimpo,...
Finalmente ve lo posso dire: con il gruppo della scuola materna quest’anno si farà il carro mascherato...
Ho saltato alcune puntate perché gli instancabili si sono trovati a lavorare al carro mascherato di...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti