Talloni secchi e screpolati dalla spiaggia?

Quando torni dal mare dopo giorni si spiaggia e piedi scalzi, è molto probabile che tu abbia i talloni con la pelle secca e screpolata. Se proprio la situazione è grave, non riusciresti ad indossare le calze di nylon perché richieresti di strapparle. Anche mettere i calzini ti dà fastidio perché la pelle “tira” i file della calza.

Come si riportano i talloni alla normalità, lisci e morbidi?

Pietra pomice

La prima cosa da fare è livellare la pelle con la pietra pomice: si mettono in ammollo i pedi e poi si gratta.

Non bisogna esagerare evitando di lesionare la pelle o di arrivare troppo in pronfondità: eventualmente l’operazione può essere fatta in tempi diversi.

Una attenzione fondamentale è quella che la pelle del calcagno, una volta grattata con la pietra pomice diventa delicata ed esposta: indossando sandali e quindi senza alcuna protezione, quella pelle delicata si secca e si screpola un’altra volta.

Crema e calzini di notte

Dopo il trattamento con la pietra pomice, se possibile, utilizzate delle scarpe chiuse che mantengono il piede umido ed evitano che il tallone si secchi nuovamente. La pelle avrà il tempo quindi di rigenerarsi e ritrovare il giusto spessore.

E’ poi fondamentale usare una crema molto ricca, magari proprio alla sera prima di andare a letto ed indossare dei calzini di cotone, ad esempio i fantasmini, per ottenere il massimo effetto idratante. Quando il tallone sarà tornato a posto, potrai semplicemente continuare ad usare un po’ di normale crema prima di coricarti.

Prodotti specifici

Per i talloni screpolati ci sono creme specifiche ultraricche che riparano la pelle molto velocemente. Potete ovviamente usare quelle, di solito sono a base di burro di Karitè. Non escludete comunque la possibilità di una levigata con la pietra pomice almeno all’inizio per togliere velocemente tutta la pelle ormai morta ed indurita.

Non lasciar perdere i talloni secchi

Una soluzione è ovviamente quella di lasciare i talloni come sono. Attenzione: se la pelle non riesce a ripararsi da sola, si possono formare vere e proprie fessurazioni profonde che fanno male e guariscono con difficoltà perché la pelle rigida tende continuamente a riaprirle. Se poi arrivano a sanguinare ci sono possibilità di infezioni (i piedi sono sempre vicini a zone poco pulite) e quindi complicare la situazione.

 

Ecco altri articoli:

Vi fate la doccia e appena asciugati inizia un prurio insopportabile in tutto il corpo: gambe, braccia,...
E’ probabilmente vecchia quanto il caucciù, anche se prima venivano chiamate fionde anche altri...
Quando ho visto questa foto ho subito pensato "spero che sia un montaggio". Ma probabilmente non lo è. Una...
Le zanzare, tigre e non, infestano molte città. Le città, asfaltate e cementate e senza verde, non...
A 10 giorni dalla prima sfilata (circa), forse siamo un po’ indietro, ma credo sia sempre stato così...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti