Come bere da una pozzanghera o da uno stagno

Si spera sempre che non succeda, ma può capitare di trovarsi in posti e aver finito l’acqua. In montagna, durante una escursione, a pesca o in mezzo al nulla.

Abituati come siamo a bere l’acqua potabile dell’acquedotto, non possiamo permetterci di bere altro tipo di acqua: i batteri presenti ci creerebbero serissimi problemi. Chi guarda quei reality/documentario sulla sopravvivenza in zone disperse, sa che come minimo l’acqua va fatta bollire.

Una alternativa sono i tubi con le membrane filtranti: sono membrane in grado di bloccare praticamente tutti i batteri presenti nell’acqua non potabilizzata e renderla quindi usabile dall’uomo. Bere da uno stagno diventa quindi possibile senza richiare la pelle.

Non si vedono molto in giro perché solitamente si scelgono percorsi noti e con “punti di sicurezza” (malghe, rifugi, eccetera), ma avere uno di questi filtri nello zaino potrebbe essere molto utile (tra l’altro sono leggerissimi).

Si trovano in negozi specializzati o online, potrebbero essere una idea regalo per voi stessi o per un amico escursionista.

Clicca qui per vederne il prezzo.

filtro-acqua-escursioni

Ecco altri articoli:

Quando ero mi ricordo che in televisione facevano vedere il tiro al bersaglio sotto acqua. Me lo ricordo...
Un giorno dedicato a fare una chiacchierata con i propri vicini. Quante volte sento dire che le persone...
Lavorando alla cassa della sagra di quartiere, mi è venuto in mente del come un software per la gestione...
Se avete una piscina gonfiabile, magari bella grande, sapete che è necessario pulirla di frequente per...
Guardate in questo video che incontro mi è toccato avere in montagna dentro una fontana. Un verme stranissimo,...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti