Facebook: verba volant scripta manent (come fare pulizia)

Immaginatevi di avere un litigio con un amico e di scambiarvi delle parole poco piacevoli. Immaginate che tutto si sistemi, come spesso accade, magari con delle dovute scuse.

Immaginate però che qualcuno scriva su un pezzo di carta quelle brutte cose che vi siete detti e che le tiri fuori dopo qualche anno: vi farebbe piacere? Io penso di no.

Ci sono cose che devono passare ed essere dimenticate: deve rimanere solo il segno di quello che succede, possibilmente un segno positivo.

Con Facebook tutto cambia: quello che scrivete rimane nel vostro diario ora e per sempre, a disposizioni di tutti quelli che lo possono leggere.

Anche le cose che dovrebbero essere passate e lasciare solo una flebile ombra sono invece lì pronte a riemerge… magari contro di voi!

Visto che il vostro diario non è un diario ma è un blocco di appunti disponibile a molte perosne (“amici” di Facebook”), ogni tanto è il caso di scorrerlo e di fare pulizia. Potete togliere commenti, “mi piace”, foto, tutto quello che non ha senso resti visibile.

Anche degli innocenti “mi piace” possono essere fastidiosi e non è di nessuna utilità lasciarli là.

Come pulisco il mio diario su Facebook? E’ semplice: entrate in Facebook, cliccate sulla foto del vostro profilo in modo da vedere il diario, quello che non guardate mai e che ha la foto di copertina (vedi la foto).

facebook-attivita

Li in altro trovate il bottone con il registro attività dove potete, con tanta pazienza, cancellare il vostro passato.

Fatelo.

Ecco altri articoli:

Facebook spaventa molte persone perché, usandolo, si sentono esposte. Hanno ragione, se mi iscrivo su...
Cosa c'è di più bello di un libro gironzolo? Questa idea nasce da un libro perduto. Prestato ad...
I social network succhiano ed immagazzinano nostri dati ogni giorno. Se pensate che non siano importanti,...
Se la domanda vi sembra ovvio perché sapete benissimo cosa avete dentro il vostro profilo Facebook,...
Le pagine di Facebook hanno lo scopo di creare una versione facebook-social di un elemento del mondo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Avvisami di nuovi commenti